Eccellenza a 5 sensi. Un’intervista con Sara Abdel Masih

LO SGUARDO DI SARA ABDEL MASIH SULL’OSPITALITÀ DEL FUTURO. DAL LUSSO ALL’ECCELLENZA, PARTENDO DA UN APPROCCIO MULTI SENSORIALE

#eccellenza #formazione #lusso

Tempo di lettura: 5 minuti

di Paolo Andreatta

Sara Abdel Masih è Presidente ADA Lombardia, alle spalle una carriera di grande successo nell’hotellerie di lusso, è oggi coach e formatrice. Il suo approccio innovativo al mental coaching l’ha portata ad aprirsi a nuovi concept formativi nel campo dell’hospitality management.

Lavorare sull’eccellenza. Raggiungere l’eccellenza. Facendolo in modo nuovo. È questo lo sguardo sul futuro dell’ospitalità ai massimi livelli proposto da una protagonista d’eccezione del panorama dell’hospitality management non solo italiano ma internazionale. Parliamo di Sara Abdel Masih, una laurea in Tourism Management, cresciuta nel mondo dell’hotellerie di lusso, tra Four Season e Bulgari, ex Direttrice dell’Hotel dei Cavalieri e dell’Hotel The Square a Milano, che ha guidato e portato al successo, Donna Manager dell’anno nel 2020 e attualmente Presidente ADA Lombardia.

EVOLUZIONI IN ATTO

Quello di Sara, però, è oggi uno sguardo che, volontariamente, filtra il mondo dell’ospitalità dall’esterno, in controluce, per studiarne pregi e difetti, con l’obiettivo, in veste di coach professionale, di aiutare le persone a migliorarsi. «Il mondo dell’operatività – racconta Sara – incominciava a starmi stretto. Sono sempre stata in cerca di nuovi stimoli e di nuove esperienze e mi sono resa conto che ormai il mio nome veniva associato semplicemente a un titolo: quello di direttore. Un ruolo che, sono convinta, presto non esisterà più per come lo abbiamo conosciuto in passato. Stiamo andando verso nuovi modelli di gestione che prevederanno dei “temporary manager” legati a precisi obiettivi. Ho sempre cercato di capire in anticipo da che parte si sta muovendo il mondo e in particolare il nostro comparto».

“IL RUOLO DI DIRETTORE, PER COME LO CONOSCIAMO, PRESTO NON ESISTERÀ PIÙ”

ECCELLENZA A TUTTI I LIVELLI

In una realtà in rapida evoluzione, Sara Abdel Masih indica una nuova strada verso il raggiungimento dell’eccellenza, uno standard che sempre di più in futuro segnerà la differenza tra il successo e l’insuccesso di un’offerta ricettiva a tutti i livelli, non solo di quella legato al lusso. «Dobbiamo imparare a distinguere con chiarezza il concetto di eccellenza da quello di lusso – spiega Sara. – E proprio il concetto stesso di eccellenza deve essere l’obiettivo a cui mirare, partendo da un preciso lavoro fatto sulle persone. Le mie vicende personali e professionali mi hanno convinta del fatto che la differenza nel mondo del management non la fa tanto o solo l’esperienza, quanto la persona nel suo modo di porsi e di esprimere la sua professionalità e la sua leadership».

“SCOMPONENDO IL LUSSO ARRIVIAMO ALL’ECCELLENZA. COINVOLGENDO TUTTI I 5 SENSI”

APPRENDIMENTO SENSORIALE

Un’attitudine che si è concretizzata in un progetto di formazione dal concept innovativo, il cui focus partirà proprio dal comparto dell’ospitalità italiana. SAM – Sensory Academy Management sarà il primo progetto di percorso di apprendimento multi sen soriale applicato all’hospitality management. «Credo che oggi serva un nuovo modo di fare formazione. Già durante i miei studi negli Stati Uniti avevo iniziato a ragionare sull’importanza di saper trasferire nella maniera più efficace possibile agli altri, e al proprio team in primis, concetti, valori, istruzioni. Oggi guardo con curiosità anche alla programmazione neuro linguistica».

SENSORY ACADEMY MANAGEMENT

Novità assoluta nel panorama dell’hospitality management, la SAM sarà un’accademia in tour, la cui prima edizione, curata da Sara Abdel Masih, si terrà all’interno di strutture di lusso, partendo dall’Hotel Armani di Milano.

 

5 tappe + 1 experience

3 mesi

5 sensi coinvolti

Focus: leadership, produttività, negoziazione, stile, abilità, comunicazione

SCOMPORRE IL LUSSO

Il progetto parte dal concetto che ognuno di noi ha un canale di apprendimento prediletto. «Per questo – chiarisce Sara – vogliamo offrire un metodo di formazione che coinvolga tutti cinque i sensi, per poter essere in grado di lavorare su uno o su un altro all’occorrenza». Per farlo Sara Abdel Masih è partita proprio dal concetto stesso di lusso, a lei molto familiare. «Quando pensiamo al lusso o ambiamo a salire di categoria, nel caso di una struttura ricettiva, altro non facciamo che uno studio strategico proprio sui 5 sensi. È dunque sulla scomposizione stessa del lusso che è necessario lavorare. Facendo dell’eccellenza un obiettivo tangibile e raggiungibile, quotidianamente e a tutti i livelli».

 

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

z_favicon-150x150

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.